Pentimento

Pentimento. La cosa più bella del mondo

Pentimento. Allah, il Sapiente, comandò ad uno spirito buono:
«Scendi sulla terra e portami la cosa più bella che vi troverai…».

Prontamente lo spirito ubbidiente passò su un campo di battaglia,
dato che vi giaceva un eroe ferito.
Ne raccolse pertanto il sangue in un calice e subito lo presentò all’Altissimo.
«Il sangue versato per la patria e per la religione è cosa preziosa – disse Allah, il Sapiente; –
ma non è la cosa più bella che ci sia sulla terra!».

Lo spirito ripartì allora per le strade del mondo,
finché s’imbatté in un corteo funebre d’un uomo ricco e benefico.
Il suo feretro era seguito da molti poveri
che per riconoscenza bruciavano aromi.
Lo spirito riempì subito un’ampolla di quelle essenze profumate
e prontamente la presentò umilmente ad Allah,
che al buon odore sorrise, osservando però:
«Sicuramente la riconoscenza è una delle cose più rare e belle del mondo;
ma c’è qualcosa di migliore!».

Lo spirito angelico vagò pertanto invano per tutta la terra:
non trovava praticamente ciò che Allah desiderava.

Conseguentemente, una sera si sedette stanco sul ciglio della strada.
Vide allora accanto a sé un uomo in pianto. Ne chiese il perché.
«Ho ceduto allo spirito del male – rispose -.
Ora le lacrime sono il mio pane di giorno e di notte».

Lo spirito subitamente raccolse alcune di quelle lacrime in una fiala
e veloce la portò ad Allah.
L’Altissimo guardò a lungo quella fiala di lacrime e sorrise.
«Hai concluso bene la tua missione»,
disse allo spirito angelico ansioso di ricevere, finalmente, l’approvazione.

«Veramente al mondo non esiste cosa più bella e utile del pentimento, che rinnova una vita.
Però… Hai visto che prima di rallegrarmi ho guardato in trasparenza queste lacrime.
Un pentimento falso infatti non vale niente.
Un pentimento sincero invece trasforma l’inverno del cuore in primavera d’amore».

«Ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti…».
(Lc 15,7)

Da «Jesus “Yogin”. Dio nelle Religioni orientali». «Gli “esempi” catechistici più belli», a cura di P. Pietro Righetto, Somasco. 1. Edizioni Domenicane Italiane, pp. 6-7.

Foto: Pentimento / pinterest.nz

Lascia un commento