Poppen

Poppen. Le 17 Messe di Mozart nel progetto di Poppen

Poppen. Nell’ambito del repertorio sacro
esiste un prima e un dopo Mozart,

anche se verosimilmente questa delimitazione ideale
va ben al di là delle reali intenzioni del compositore austriaco,
il cui apporto alla storia della musica
è forse inferiore in termini di novità
(ovviamente non di qualità)
rispetto a quello di Haydn e Beethoven.

Per quanto questa affermazione possa apparire paradossale,
il Genio di Salisburgo sembra in effetti aver interpretato al meglio
(o forse al massimo) le forme preesistenti,
incidendo in misura minore sulla loro (ri)definizione.

Ne è un esempio paradigmatico
il corpus delle 17 Messe,
scritte lungo l’intero arco della sua esistenza,
a partire dalla Missa brevis K. 49,
ultimata a soli 12 anni.

Nel primo volume del progetto
dedicato espressamente alla registrazione integrale delle Messe mozartiane
– molte delle quali peraltro rimangono ancora sconosciute al grande pubblico –
il direttore Christoph Poppen ha affiancato due lavori
che evidenziano un’inconfondibile impronta artistica
e rivelano un approccio religiosamente autentico e sempre ispirato.

La cosiddetta Missa longa K. 262
deve il suo nome alla durata,
ma anche alla struttura più ampia e articolata
rispetto alla Messe brevi scritte in quel periodo;

concepita nel 1776, era evidentemente destinata
a una celebrazione solenne,
come dimostrano la scrittura quasi “sinfonica”
e un organico orchestrale
che comprende oboi, trombe, corni, timpani e tromboni.

Composta quattro anni dopo,
la Messa dell’Incoronazione K. 317 “Krönungsmesse”
si può ovviamente annoverare
tra i massimi capolavori della produzione sacra mozartiana,
e non solo.

Accompagnato dal West German Radio Chorus Cologne
e dalla Cologne Chamber Orchestra,

Poppen restituisce intatte la ricchezza
e la varietà di espressione della partitura,
raggiungendo vette di grande intensità,
come nel memorabile Agnus Dei finale,

in cui il soprano (qui Carolina Ullrich) intona un canto
che si fa dapprima domanda di perdono,
per poi diventare un commovente inno di ringraziamento.

Christoph Poppen, «Mozart. Complete Masses» (Vol. 1)
Naxos / Ducale. Euro 11,00

Andrea Milanesi, «Le 17 Messe di Mozart nel progetto di Poppen»,
in “Avvenire”, domenica 2 gennaio 2022, p. 23.

Foto: Il Direttore artistico Christoph Poppen / koreaherald.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.