Predica & Predicatori3

Predica & Predicatori3

Predica & Predicatori3
Un prete novello, di freschissima ordinazione
e terribilmente timido,
sale sul pulpito per la sua prima predica:
«Io vado al Padre!», inizia con voce malcerta.
E subito s’impappina.
Rosso e stralunato,
non riesce a procedere oltre.
«Io vado al Padre
farfuglia una seconda volta –
io vado al Padre!».
Poi, distrutto,
cala dal pulpito in un silenzio di morte
e s’avvia verso la sacrestia.
E quando gli passa accanto,
il sacrista gli lancia:
«Me lo saluti tanto suo padre, allora…».

Consiglio di un parroco al viceparroco novello
che sta per tenere la sua prima predica:
«E quando scende dal pulpito,
mi raccomando, cammini in punta di piedi».
«E perché mai?».
«Per non svegliarli…».

Predica & Predicatori3
«Oggi ho perso messa.
Ha parlato molto il parroco?».
«Almeno tre quarti d’ora…».
«E di che cosa ha parlato?».
«Non l’ha detto».

Predica & Predicatori3
Un buon parroco di campagna
sta spiegando il Vangelo della moltiplicazione dei pani.
Ma s’ingarbuglia e dice:
«Pensate, fratelli, nutrire cinque uomini con cinquemila pani!».
Dal suo angolo il sacrestano si lascia scappare a voce alta:
«E chi non ne sarebbe capace?».
La gente ride.
Ma la domenica seguente, il parroco,
che si è accorto dell’errore, precisa:
«Domenica scorsa mi sono sbagliato.
Volevo dire che nostro Signore
ha nutrito cinquemila uomini con cinque pani».
E rivolto al sacrestano:
«E vorrei vedere se qualcuno questa volta ne sarebbe capace!».
«Ma chiunque – replica il sacrista – con tutti gli avanzi di domenica scorsa!…».

Foto: A.J. Cook (Andrea Joy Cook)1 / cbs.com

Lascia un commento