Predica & Predicatori1

Predica & Predicatori1

Predica & Predicatori1
Un giovane vice-curato tiene la sua prima predica.
Al termine chiede al parroco che gli dica il suo parere.
«Mica male… Ho solo tre rimproveri da farti:
in primo luogo di aver letto;
in secondo luogo di aver letto male;
e in terzo luogo di aver letto un testo che non valeva niente…».

Predica & Predicatori1
«Siete un branco di miscredenti – tuona il parroco durante la predica -.
A me non volete bene, visto che non date mai un centesimo per la questua.
Non vi volete bene fra voi, dato che in questo paese non si celebra mai un matrimonio.
E Dio stesso non sa che farsene di voi, visto che qui non muore mai nessuno…».

Predica & Predicatori1
Un turista di passaggio entra nella chiesa di un villaggio mentre il parroco sta tenendo la predica.
«È da molto che è là?» – chiede a un parrocchiano indicandogli il pulpito.
«Il nostro parroco? Oh, ormai son diciott’anni…».
«Allora mi fermo. Dovrebbe aver finito…».

Predica & Predicatori1
La vigilia del week-end di Pasqua, il parroco di una grande città al termine della predica dice ai suoi fedeli:
«Fra qualche ora vi metterete in viaggio.
Mentre sarete al volante, approfittatene per cantare degli inni.
A 100 chilometri all’ora, cantate: “Più vicino a te, mio Dio”.
A 140, cantate: “O dolce Gesù, abbi pietà di me”.
E quando l’ago del contachilometri avrà superato i 160, potete cantare in coro: “Signore, eccomi nella tua casa”…».

Foto: A.J. Cook (Andrea Joy Cook) / pinterest.ch

Lascia un commento