Due fratelli

C’erano due fratelli che abitavano nella stessa casa e si comportavano uno verso l’altro in modo molto bello. Il più giovane era sposato, il più anziano no.

Al tempo del raccolto portarono a casa il grano e lo divisero in due mucchi uguali.

Durante la notte il più grande pensò: «Mio fratello ha famiglia, mentre io sono solo». Si alzò e mise una parte del suo raccolto sul mucchio del fratello.

Anche il più giovane si svegliò e pensò: «Mio fratello è solo: chi si prenderà cura di lui un domani?». Si alzò e depose parte del suo raccolto su quello del fratello.

Al mattino con grande meraviglia videro che la quantità dei loro covoni era identica a quella della sera prima.

La notte seguente, mentre ognuno dei due fratelli stava pensando che l’altro dormisse, si alzarono e presero ciascuno una parte del proprio raccolto per portarla all’altro. Ma a metà strada i due fratelli d’improvviso s’incontrarono. Allora ciascuno di loro comprese quanto grande fosse il bene che l’altro gli voleva.

Ti preghiamo, Signore, mandaci ogni giorno persone che siano ben disposte verso di noi. E fa’ che diventiamo anche noi persone che trattano gli altri come fratelli. Così i nostri sguardi s’incroceranno con le parole buone e con mani pronte ad aiutare.

Friedrich Dietz, «Prima che il giorno cominci. 101 racconti e preghiere»., Edizioni Messaggero Padova, 1996, p. 7.

Foto:Rethymno, isola di Creta / vacanzegreche.com

 

 

2 pensiero su “Due fratelli. Racconti e preghiere 1”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *